Pages Menu
Categories Menu

Fare backup automatico delle cartelle su OneDrive

Sicuramente sarete a conoscenza di come funziona il Cloud. Questo specialmente con l’arrivo dello Smart Working, e di come ha cambiato le abitudini di parecchi utenti. Si tratta semplicemente d’una meccanica che ci permette di gestire in tempo reale qualsiasi informazione e quantità di Files, a volte anche senza alcun bisogno di salvare i contenuti nel nostro PC. Molte volte può essere utilizzata per salvare contenuti nel nostro PC e allo stesso tempo, sincronizzarli col Cloud. Insomma, le potenzialità sono molteplici, e anche la Microsoft ha intravisto l’occasione di sfruttare questo campo ormai da anni. Per questo ha creato il servizio OneDrive, un modo per connettere Windows al proprio Cloud senza bisogno d’installazioni separate. Di fatto, OneDrive è incluso in Windows dall’inizio – in una forma o in un’altra, qualcosa che certi utenti non hanno davvero visto con particolare allegria.

Ma veniamo ad una semplice domanda: come possiamo usare al meglio quest’aspetto di Windows? Ammesso che vogliamo avere questo programma presente nel sistema operativo, possiamo usarlo per effettuare il backup automatico di tutto ciò che desideriamo?

Attualmente, sì. Alcuni di voi forse troveranno scocciante che bisogna creare una cartella apposita per effettuare il Backup di tutti i contenuti più vitali del vostro PC – ma in realtà non ve ne è alcun bisogno. Basta saper gestire al meglio le funzioni che sono disposte dal programma. Perciò, il nostro obiettivo principale è di effettuare il backup automatico di cartelle come i documenti, le immagini, i video o forse anche dei download. Queste sono cartelle che di regola non possono essere assegnate direttamente nella proprietà di OneDrive, e vanno copiate o sincronizzate in maniera differente: quel che desideriamo però è di salvare direttamente ogni contenuto così come vengono trasportate nelle cartelle, insomma, rendendo il tutto molto più automatico e perciò comodo per le nostre necessità.

Cominciamo col parlare della funzione di OneDrive che è fatta su misura per questo, ed è la protezione delle cartelle. Tutto quello che bisogna fare è aprire le impostazioni di OneDrive, e cercare la sezione che riguarda il backup di cartelle importanti sotto il salvataggio automatico. Questa richiesta è probabile che vi sia già passata dalla prima volta nel quale avete impostato OneDrive con il vostro account.

Questa funzione permette di usare il Desktop, le Apps, ed altro ancora come punto principale di backup, dal quale OneDrive sincronizzerà continuamente i contenuti.

Ma mettiamo che non avete a disposizione questa scelta, oppure volete attualmente regolarvi in un altro modo: come si può salvare ogni contenuto da noi scelto, automaticamente, senza abilitare quell’opzione? Da come è evidente, OneDrive ha una sua cartella preferenziale dove tutto viene sincronizzato.

Quel che è necessario fare è aprire Esplora risorse e cliccare con il tasto destro su una delle cartelle (ad esempio Immagini) e scegliere perciò Proprietà. Al suo interno è presente un segnalibro chiamato “Percorso”. In questa sezione, si può attualmente indicare l’indirizzo dove tutti i programmi faranno riferimento per il salvataggio dei vari contenuti maggiormente importanti.

Ad esempio, la cartella Download è quella che viene usata in predefinito da ogni programma (come i Browser) per scaricare qualsiasi cosa dal web, e salvare il tutto in quel luogo. E’ possibile cambiare il percorso della cartella in quella di OneDrive: in questo modo, qualsiasi cosa viene scaricato verrà salvato in quel punto. Stessa cosa vale per i documenti, immagini e video, dal quale tutti i programmi salveranno tutti i risultati direttamente all’interno di quel percorso. Unica eccezione è il Desktop, il quale non può essere cambiato nel suo percorso, perciò vi converrà limitare o al limite ricordarvi ogni tanto di ricopiare i file che intendete salvare e sincronizzare nella cartella di OneDrive. O se avete la funzione di backup automatico per le cartelle di Windows, potete anche solo sincronizzare il Desktop, a vostra completa libertà di scelta.

Il vantaggio migliore di usare OneDrive per questo sistema è proprio per l’accesso che ha innato in Windows, specialmente con l’ultima edizione. Può salvare tutti i contenuti scelti senza chiedere particolari permessi, e viene perennemente aggiornato in background.

Invia Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *